FAQ

 

 

 

 

Corridoi Turistici “Covid-free”

Con Ordinanza 28 settembre 2021, il Ministro della Salute ha autorizzato, in via sperimentale, i “Corridoi turistici Covid-free”.

L’Ordinanza è in vigore dal 30 settembre e fino al 31 gennaio 2022, salvo ulteriori proroghe.

COSA SONO E VERSO QUALI PAESI SONO OPERATIVI

Sono considerati “Corridoi turistici Covid-free” tutti gli itinerari in partenza e in arrivo sul territorio nazionale, finalizzati a consentire la realizzazione di viaggi turistici controllati, compresa la permanenza presso strutture ricettive selezionate, secondo specifiche misure di sicurezza sanitaria idonee a garantire il rispetto dei protocolli contenuti nel documento “Indicazioni volte alla prevenzione e protezione dal rischio di contagio da COVID-19 nei corridoi turistici Covid-free”, allegato all’Ordinanza 28 settembre 2021.

Si tratta di viaggi organizzati e gestiti da operatori turistici, i quali sono anche chiamati ad assicurare il rispetto delle misure di sicurezza contenute nel documento “Indicazioni volte alla prevenzione e protezione dal rischio di contagio da COVID_19 nei corridoi turistici Covid-free”. Se il viaggio che si intende effettuare non rientra nella tipologia di "Corridoio turistico Covid-free", continuano ad applicarsi le regole previste per i Paesi dell'Elenco E (divieto di spostamento per motivi turistici, obbligo di sorveglianza sanitaria e isolamento al rientro in Italia). 

I “Corridoi turistici Covid-free” sono operativi verso:

Aruba

Maldive

Mauritius

Seychelles

Repubblica Dominicana

Egitto (limitatamente alle zone turistiche di Sharm El Sheikh e Marsa Alam)

I “Corridoi turistici Covid-free” sono autorizzati ai sensi della sola normativa italiana. Oltre a quanto previsto dall’Ordinanza 28 settembre 2021 e qui indicato nei paragrafi successivi, è necessario che i viaggiatori continuino a rispettare le disposizioni previste per l’ingresso dalle autorità locali dei Paesi di destinazione (ad esempio, compilazione di formulari di salute pubblica o di localizzazione del passeggero, se richiesti). Per approfondimenti su questi aspetti, è necessario rivolgersi all’operatore turistico responsabile del viaggio.

CHI PUO’ AVVALERSI DEI CORRIDOI TURISTICI COVID-FREE

Sono autorizzati a spostarsi, a fini turistici, verso i Paesi indicati, esclusivamente i viaggiatori muniti di:

  • certificazione che attesti il completamento del ciclo vaccinale o, in alternativa
  • certificazione di avvenuta guarigione

Tali certificazioni possono essere sotto forma di Green Pass ovvero certificazione equivalente e riconosciuta dall’Italia secondo la normativa vigente.

 

COME FUNZIONANO

Il viaggiatore dotato di certificato vaccinale o di guarigione, in partenza dal territorio nazionale per un soggiorno all’estero nell’ambito di un corridoio turistico Covid-free, deve:

  • sottoporsi a un test molecolare o antigenico condotto con tampone e risultato negativo, nelle quarantotto (48) ore precedenti la partenza;
  • se la permanenza all’estero supera i sette (7) giorni, sottoporsi a ulteriore test molecolare o antigenico in loco;
  • prima di rientrare in Italia, nelle quarantotto (48) ore precedenti l’imbarco, è necessario sottoporsi a un test molecolare o antigenico, condotto con tampone e risultato negativo;
  • all’arrivo in aeroporto in Italia, è necessario sottoporsi a ulteriore test molecolare o antigenico, con risultato negativo.

Se tutti i passaggi su elencati sono rispettati, i viaggiatori sono esentati dal rispetto degli obblighi di sorveglianza sanitaria e di isolamento fiduciario.

 INFO UTILI - PRIMA DI PARTIRE

Per maggiori informazioni in merito ai “Corridoi turistici Covid-free”, si raccomanda di rivolgersi direttamente all’operatore turistico che organizza il viaggio.

Se il viaggio che si intende effettuare non rientra nella tipologia di "Corridoio turistico Covid-free", continuano ad applicarsi le regole previste per i Paesi dell'Elenco E

Prima di intraprendere qualsiasi viaggio, anche nell’ambito di “Corridoi turistici Covid-free”, l’Unità di Crisi della Farnesina raccomanda di consultare la Scheda Paese di ViaggiareSicuri relativa alla destinazione prescelta, di registrare il proprio viaggio sul portale DoveSiamoNelMondo.it e scaricare l’applicazione per dispositivi mobili “Unità di Crisi”.

Tutti coloro che intendano recarsi all’estero, indipendentemente dalla destinazione e dalle motivazioni del viaggio, devono considerare che qualsiasi spostamento, in questo periodo, può comportare un rischio di carattere sanitario. In particolare, nel caso in cui sia necessario sottoporsi a test molecolare o antigenico per l’ingresso/rientro in Italia, si rammenta che i viaggiatori devono prendere in considerazione la possibilità che il test dia un risultato positivo. In questo caso, non è possibile viaggiare con mezzi commerciali e si è soggetti alle procedure di quarantena e contenimento previste dal Paese in cui ci si trova.  Tali procedure interessanosecondo la normativa localeanche i cosiddetti “contatti” con il soggetto positivo, che sono ugualmente sottoposti a quarantena/isolamento dalle autorità locali e a cui non è consentito spostarsi.  Si raccomanda, pertanto, di pianificare con massima attenzione ogni aspetto del viaggio, contemplando anche la possibilità di dover trascorrere un periodo aggiuntivo all’estero, nonché di dotarsi di un’assicurazione sanitaria che copra anche i rischi connessi a COVID-19. Tale assicurazione deve essere sempre prevista nell’ambito di viaggi organizzati secondo i protocolli stabiliti per i “Corridoi turistici Covid-free”.

 Proroga voucher  covid

Con la presente La  informiamo che a seguito di alcune modifiche introdotte dall’art. 30, comma 4-bis, del D.L. 22 marzo 2021, n. 41 (“Decreto Sostegni 1”) di modifica dell’art. 88-bis del Decreto Cura Italia, la scadenza dei voucher viaggi e’ stata posticipata    

ESTENSIONE della validità a 24 mesi dalla data di emissione (DL 22 marzo 2021, art. 30, comma 4 bis)

RIMBORSO del valore del Buono Vacanza (voucher) alla scadenza in caso di mancato utilizzo nei 24 mesi o di mancato rinnovo

oltre a riconfermare le seguenti caratteristiche già presenti:

TRASVERSALITÀ: il voucher  sarà  spendibile per la prenotazione di una futura vacanza  per tutte le destinazioni  aperte al turismo    

sarà spendibile solo presso l'agenzia viaggi in cui è stata effettuata la prenotazione originaria;

non è rimborsabile prima della scadenza dei 24 mesi di validità;

L’applicazione dell ’estensionne  di validita’ da 18 a  24 mesi e  e’  automaticamente e valida per tutti i voucher Covid,  non occorrerà provvedere ad alcuna variazione o riemissione.

Che cosa si intende per offerta in stand-by?       

Con l’offerta in stand-by la disponibilità dei posti ti viene comunicata alcuni giorni prima della partenza. In genere 5 giorni prima, salvo casi particolari esplicitamente indicati nell’offerta.

Se scegli uno stand-by ti suggeriamo di segnalarci, al momento della richiesta di prenotazione, delle alternative alla destinazione preferita, in modo da facilitare la ricerca di altre proposte da sottoporti nel caso in cui non fosse disponibile la tua scelta iniziale. 

Che cosa si intende per offerta in conferma immediata (non in stand-by)?

Innanzitutto non significa che c’è posto, ma che l’eventuale disponibilità viene comunicata nel tempo più breve possibile (compatibilmente con i tempi tecnici di risposa dei tour operator) e in caso di tua conferma questa è definitiva.

Quanti accompagnatori posso portare con me ?

Di norma le offerte riservate consentono di portare con te un accompagnatore o il tuo nucleo familiare (coniuge e figli). Naturalmente i tuoi familiari non possono viaggiare separatamente da te. E’ possibile richiedere la miglior quotazione anche per ulteriori accompagnatori.

E’ possibile prolungare il soggiorno oltre a quanto indicato in offerta?

Di norma è possibile. Va fatto presente subito al momento della tua richiesta. In genere per pacchetti organizzati con voli charter è possibile prolungare il soggiorno su base  settimanale. 

A che ora parte il mio volo?

Per tutte le informazioni relative agli orari dei voli ti devi attenere all’operativo riportato nel catalogo del tour operator con il quale è stata effettuata la tua prenotazione. Tuttavia è bene ricordare che per i voli charter l’orario può essere modificato nell’intero arco della giornata fino ad alcuni giorni prima della partenza. Questo significa che per prudenza conviene tenere libero da impegni il giorno della partenza. Sarà nostra cura comunicarti l’orario di partenza e l’eventuale cambio.

Come faccio ad avere ulteriori offerte o informazioni aggiuntive sui viaggi?

Puoi scriverci a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.. Sarà nostra cura darti risposta.

Presto sarò mamma...

Per ragioni di sicurezza ed al fine di evitare danni alla salute, il vettore si atterrà a quanto sotto riportato per il trasporto delle gestanti
- fino a 28 settimane - le donne in stato interessante sono accettate a bordo dell'aeromobile senza certificato medico. Il vettore potrà richiedere alla gestante un documento attestante che non sia stata superata la ventottesima settimana di gestazione
- da 29 a 36 settimane - è richiesta la presentazione di un certificato medico che attesti la idoneità al volo e lo stato di buona salute della gestante e riporti la data di nascita prevista per il bambino
- oltre 37 settimane le donne in stato interessante in nessun caso sono ammesse a bordo.

Le donne in stato interessante sono tenute ad informare il vettore del proprio stato al momento della prenotazione.

Avete un ufficio aperto al pubblico?

L'accesso del pubblico in questo momento, per ragioni di sicurezza sanitaria Anti-Covid, è sospeso. Siamo contattabili telefonicamente dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15.00 alle 18.00  dal lunedì al venerdì.

Costa Crociere: cos'è il safety protocol?

Il Costa Safety Protocol nasce per garantire la migliore esperienza di vacanza con la massima sicurezza ed è stato sviluppato con l’aiuto di un gruppo di esperti scientifici indipendenti in sanità pubblica coordinati da V.I.H.T.A.L.I. (Value in Health Technology e Academy for Leadership and Innovation), spin-off dell'Università Cattolica di Roma, ed è conforme alle linee guida sanitarie nazionali e internazionali. Il protocollo include una serie molto ampia di misure e procedure, che coprono ogni aspetto della crociera:

•             il processo di prenotazione

•             le operazioni di imbarco e sbarco nei porti

•             l’esperienza a bordo

•             le escursioni a terra

•             l’assistenza medica che sarà garantita 24 ore su 24 per tutti gli ospiti e l'equipaggio.

In base alla situazione epidemiologica e considerato il parere degli esperti svolgeremo il test diagnostico antigenico con tampone su tutti le navi operanti e a tutti gli ospiti imbarcanti.

Lo svolgimento del test sarà gestito all’interno delle più ampie procedure di pre-imbarco che sono state definite dai protocolli delle autorità sanitarie e del Costa Safety Protocol.

Costa safety protocol: clicca qui

Slide aggiornamenti safety protocol: clicca qui

Safety protocol faq: clicca qui