Informazioni generali

 

 

 

 

Nel corso della giornata di venerdì 19 marzo il Ministero dell’Interno ha risposto positivamente ad un interpello rivolto da ASTOI Confindustria Viaggi, l’Associazione che rappresenta oltre il 90% del mercato del Tour Operating in Italia, circa la possibilità di consentire, nelle zone ad oggi soggette a restrizioni, lo spostamento di viaggiatori che intendano recarsi in un Paese estero aperto e “fruibile” per turismo (quelli indicati nell’elenco C del DPCM 2 marzo 2021).

Alla luce di quanto formalizzato si conferma che è possibile, indipendentemente dalle eventuali restrizioni presenti nelle singole zone d’Italia, raggiungere:

              gli aeroporti di partenza per le destinazioni di classe “C” ovunque sia domiciliato il cliente;

             la propria abitazione una volta tornati in Italia.

Per effettuare gli spostamenti sopraindicati il viaggiatore dovrà comunque essere in possesso dell’autocertificazione che specifichi che si sta muovendo per raggiungere l’aeroporto da cui partire per andare in un paese inserito in classe “C” o per fare rientro al proprio domicilio. 

Il chiarimento del Ministero è stato accolto positivamente da Veratour  che, assieme a Alpitour World e Settemari, aveva già organizzato una programmazione con voli Neos per Tenerife e Fuerteventura (destinazioni spagnole rientranti nell’elenco “C”).

Le partenze, programmate dal 03 aprile, hanno raccolto un notevole interesse da parte di molte agenzie di viaggio. Altre invece erano in attesa di ulteriori rassicurazioni sulla possibilità di raggiungere gli aeroporti a cui adesso è stata data una risposta certa e positiva.